Visualizzazione post con etichetta Oscure Recensioni. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Oscure Recensioni. Mostra tutti i post

mercoledì 18 dicembre 2013

Oscure Recensioni - Shadows: La ballata del nero cherubino

"The Shadow?" "The Shadow!" "The Shadow..."
-Cit. The Gamers 

Ok non centra nulla con la fantastica parodia realizzata dalla Dead Gentlemen Production  perché qui parliamo di un fumetto, e che fumetto!

Titolo: Shadows - La ballata del nero cherubino 
Autore: Marco "Daeron" Ventura
Disegni: Riccardo Faccini
Copertina: Alessio Moroni 
Editore: MDV 

Shadows è un interessante progetto, un ciclo di fumetti e racconti di chiara impronta Pulp che si rifà a maestri del genere (Frank Miller e Quentin Tarantino) per creare le sue storie. Si tratta di un autoproduzione, cioè un fumetto realizzato e stampato dall'autore Marco "Daeron" Ventura.

martedì 3 dicembre 2013

Oscure Recensioni - Blacksad

America degli anni 50, una storia noire magistralmente sceneggiata e animali antropomorfi al posto delle persone. Che volete di più? 

Titolo: Guida alla leggenda di Drizzt 
Autore: Juan Díaz Canales
Disegni: Juanjo Guarnido
Editore Italiano: Lizard 

Sarà un recensione breve questa perché so che è noioso leggere complimenti su complimenti e per fortuna qui ci sono solo quelli.

Blacksad è un fumetto noire fin nelle ossa, ambientato nella classicissima New York degli anni 50', ma che cosa ha di così interessante, a parte una fantastica storia? Bhè tutti i personaggi sono animali antropomorfi. E non storcete il naso, sì parlo proprio con te che hai avuto una visione di quei terrificanti film con gli animali parlante, perché Guarnido è riuscito a renderli magistralmente.

giovedì 14 novembre 2013

Oscure Recensioni: Guida alla leggenda di Drizzt

Se siete giocatori di ruolo e amanti del fantasy sicuramente saprete chi è Drizzt Do'Urden, per tutti gli altri (sicuramente la maggioranza) facciamo una veloce presentazione.

Drizzt Do'Urden è un drow (elfo oscuro) che non condivide il sadismo del suo popolo, tentando di scappare dal suo retaggio attraversa il sottosuolo e arriva fino in superficie. Le sue molteplici avventure lo vedranno affrontare mostri, demoni, draghi, il suo popolo ecc ecc ecc, insomma una vita pacifica il ragazzo. Da buon eroe Drizzt raduna intorno a se un gruppo di eterogenei compagni, Wulfgar il barbaro, l'umana Cattie-brie, il re nanico Bruenor, l'halfling Regis e molti altri.

Questa epopea letteraria si divide su ben 15 libri scritti da R.A.Salvatore, a cui devo dire una cosa: Grazie!

Titolo: Guida alla leggenda di Drizzt 
Autore: R.A.Salvatore
Editore: Armenia 

mercoledì 4 settembre 2013

Oscure Recensioni: Lo Hobbit - cronache dal set


Titolo: Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato, cronache dal set
Editore Italiano: Bompiani

Premesse:
Siete fan di Tolkien e di Peter Jackson suo messia? Allora dovete leggerlo, non ho altro da dire. 

Considerazioni: 
La recensione potrebbe finire con le premesse ma vediamo di entrare più nel dettaglio per i non seguaci. Di cosa si tratta? Bhè del primo Artbook sulla saga de Lo Hobbit, un approfondita ed esaustiva raccolta di tutto il lavoro grafico dietro il film.

lunedì 19 agosto 2013

Oscure Recensioni: Kick-Ass 2



"Armi, troie, parolacce, violenza, soldi, razzismo, sangue, masturbazione, morti ammazzati, sesso, ancora soldi, fighette, amputazioni, conati di vomito, Morte Negra, ancora sangue, ancora Soldi una Russa e lo Squalo... In questo film non manca nulla... neanche la CACCA!" - Recensione a lista della spesa di Mattia Arcelli, Disegnatore di The Evil Company

Titolo: Kick-Ass 2
Regia: Jeff Wadlow
Soggetto: John Romita Jr. e Mark Millar
Casa di produzione: Marv Films
Genere: Azione, drammatico e tanta tanta demenza

mercoledì 7 agosto 2013

Oscure Recensioni - Gipsy

Uno splendido viaggio in una terra spazzata dai venti e nella cultura gitana con un abbondante dose di donne sensuali e ben dotate. Che volete di più?

Titolo serie: Gipsy
Editore: Magic Press Edizioni o Panini Comics
Soggetto e sceneggiatura: Thierry Smolderen
Disegni: Marini Enrico 

Premesse:
Eravamo alla fiera di Cartoomics e tra un cliente e l'altro che coercizzo, il nostro disegnatore Andrea Guardino sfugge alla prigionia e va ad aggirarsi per la fiera, sicuramente aiutato dal mio infido fratello.
Ed infatti vari "Prego sfogliate pure i book" dopo eccoli tornare carichi di acquisti vantaggiosi fatti ai vari stand, noto che mio fratello imbracciava cinque albi a copertina rigida interamente a colori e sorge spontanea la domanda "Ma quanto l'avranno pelato"? Ed invece ha dato un inezia per tutti e cinque gli albi quindi dove stava la fregatura? Eppure Andre (rinomato intenditore di fumetti d'annata) annuiva vigorosamente a sostegno.
Ebbene la verità è che come recensione si prendere un bel "Porca Puttana!" o come direbbe il protagonista: "DRACU!"

Ma andiamo con ordine.

lunedì 29 luglio 2013

Oscure Recensioni - Arrowsmith

"Mi ha dato nuove fantastiche malvage idee muahahahah!"
-The Master

Eccoci con un nuova recensione su un romanzo a fumetti che mi ha davvero colpito e che merita di essere letto ad ogni costo. 

Titolo: Arrowsmith - il fascino della  divisa
Editore: Magic Press Edizioni
Soggetto e sceneggiatura: Kurt Busiek 
Disegni: Carlos Pacheco 

Trama:
1915, la Prima Guerra Mondiale infuria in Europa ed è combattuta con maghi, draghi, vampiri e incantesimi. In cerca di gloria e avventura, Fletcher Arrowsmith si arruola per diventare aviere, uno dei coraggiosi maghi volanti che combattono nei cieli. Nei campi di battaglia della Gallia, Fletcher diventerà uomo.

Premesse:
Come continuo a ripetere, io non sono un conoscitore di fumetti (ma se il tuo gruppo fa fumetti? E avete ragione, infatti mi occupo delle storie) ma per mia fortuna gli altri membri di The Evil Company lo sono e possono consigliarmi fumetti fantastici che difficilmente avrei scovato da solo.
Arrowsmith mi è stato suggerito da Andrea Guardino quando un giorno gli parlai di una mia idea per un racconto che assurdamente aveva molti punti in comune con il fumetto. Questo vuol dire che sono arrivato un pò troppo tardi forse, ma si vede che l'idea era buona se è stato realizzato questo romanzo a fumetti.

lunedì 15 luglio 2013

Oscure Recensioni - World War Z

Torniamo alla carica con le recensioni dei film, e come l'ultima volta, ad opera di Andrea Palmitessa, nostro collaboratore a tempo perso e grande affamato di cinema!

Senza indugio vi lascio alla recensione e vi invito a lasciare un commento. 

Ciao Bagai!


---
Escono dalle fottute pareti!
No, non è Prometeus, né un revival di Alien, è semplicemente un film con dei zombie, tonnellate di zombie.
Una premessa doverosa va fatta: io non amo il genere splatter, anche se apprezzo la demenzialità malata di alcuni registi (sono un fan de La Casa e 28 giorni dopo ad esempio). Nella loro demenzialità riescono a divertire e intrattenere un largo pubblico. Gli zombie alla fine sono divertenti e in parte demenziali anche se qualcuno li vorrebbe meno fun (qualcuno ha detto Io sono leggenda? Che poi non erano vampiri nell’originale?)

lunedì 8 luglio 2013

Oscure Recensioni - No Smoking

Man mano che il progetto "Il silenzio di Hollowind" procede si rende sempre più necessario raccogliere materiale ed ispirazione soprattutto di genere noire. Di solito lo faccio tramite film e documentari, ma se possibile sono felice di integrare con altri mezzi e in questo caso viene in aiuto il fumetto. Consigliatomi e prestatomi dal nostro disegnatore Andrea Guardino oggi passo a spiegarvi perché "No Smoking" merita di essere letto.

Titolo: No Smoking
Editore: Sergio Bonelli Editore
Soggetto e sceneggiatura: Pasquale Ruju
Disegni: Carlo Ambrosini

"No Smoking" è una classica storia di gangster ambientata a Chicago, dai toni tristi e cupi. Narra di Angelì, uomo apparentemente timido e pavido che si lascia trascinare da Eddie di Carlo, insieme a due cubani in una rapina a carico di Ventura, il capo della malavita a Chicago, un colpo molto pericoloso che non ammette errori.
Questa la storia a grandi linee, non voglio spiegarla più di tanto per non rovinare la sorpresa ma vi assicuro che la storia vi trascinerà verso il finale e i colpi di scena lasciandovi soddisfatti, sia che abbiate intuito lo svolgersi degli eventi sia che vi sorprenda.

La narrazione è ottima, con voce narrante del protagonista Angelì e una cura nei dialoghi che ho molto apprezzato per la ricchezza e la cura nel renderli reali.
L'atmosfera è ben resa come l'ambientazione, la tensione nelle scene c'è come scaturiscono le emozioni invece da quelle più rilassate.
I personaggi sono ottimi e degnamente caratterizzati anche con poche battute. Ho apprezzato soprattutto il ritmo della storia, lenta ma coinvolgente, cosa che non mi capita spesso di trovare nei fumetti.

Unica nota stonata sono forse i disegni, li ho trovati adeguati ma non appaganti come  potevano essere. Sarà lo stile del disegnatore o una scelta dell'editore Bonelli? Chissà.

Sì sembra corta questa recensione visto che siamo già arrivati alla fine ma non voglio dirvi troppo per non rovinarvi il piacere di scoprirlo da voi.

Una bella storia Gangster come non ne leggevo da tempo.

Alla prossima, ciao bagai!

venerdì 21 giugno 2013

Oscure Recensioni - Dragonero

L'attuale panorama fumettistico italiano sta vivendo il ritorno in pompa magna di Dragonero, fumetto fantasy che si è ricavato il suo spazietto tra i colossi Bonelli.
Ma quella che sta uscendo attualmente in edicola è la serie che prosegue le avventure di Ian e compagnia, iniziate già qualche anno fa con il fortunato romanzo a fumetti Dragonero. Ed è di questo che oggi parleremo.


Titolo: Dragonero
Categoria: Romanzo a Fumetti
Genere: Fantasy
Editore: Bonelli
Autori: Luca Enoch, Stefano Vietti
Disegnatore: Giuseppe Matteoni

lunedì 3 giugno 2013

Oscure Recensioni - Sine Requie, Sanctum Imperium

Titolo: Sine Requie, Sanctum Imperium
Categoria: Gdr (gioco di ruolo)
Genere: Horror storico
Editore: Asterion Press

Finalmente dopo tanto tempo sono riuscito a mettere le mani su una copia scontata di una delle espansioni di questo gioco famoso nel bel paese (anche se meriterebbe di essere famoso a livello internazionale), per altro quella che più mi interessava, Sanctum Imperium.
Ma andiamo con ordine.

lunedì 20 maggio 2013

Oscure Recensioni: The Man With The Iron Fist


Iniziamo la settimana con una recensione di un film che sta impazzando al cinema. Il nostro buon Andrea Palmitessa è riuscito a vederlo in anteprima, l'ha lasciato sedimentare e adesso ce ne parla. Non leggerete spoiler della trama, se non quelli che già si intuiscono nel trailer, quindi ve lo consigliamo se siete indecisi se andare o meno a vederlo. Buona lettura!Luca Bellini - Autore di The Evil Company

Ho i pugni nelle mani! 
Si lo ammetto, è stata la prima cosa che ho pensato dopo aver visto il titolo della nuova “fatica” di RZA.
Prima prova come regista di un attore che non ha mai trovato una reale dimensione all’interno del pantheon di Hollywood.  Buone prove, buoni film, nessuno realmente indimenticabile (se Scary Movie 3 si può reputare un film “dimenticabile”) anche per la sua espressività latente. Per un ex-rapper mi sembra comunque una carriera ottima. Ma che film è The Man With The Iron Fist? Scopriamolo.

lunedì 6 maggio 2013

Oscure Recensioni: Dawn of War - Alba di guerra

Iniziamo con un ragionamento, quante volte ci è capitato di vedere il tentativo di trasportare un prodotto di successo da una piattaforma ad un altra? Tantissime volte e ancora di più attualmente.
Pensiamo solo ai film/serie tv tratti dai libri, insomma un mercato immenso, ma solitamente alcune di queste trasposizioni hanno un esito disastroso, mi riferisco al passaggio film-videogioco e a quello videogioco-libro, quest'ultimo negli ultimi anni si è sviluppato sempre più man mano che i videogiochi acquisivano più spazio e importanza.
Purtroppo spesso e volentieri in queste trasposizioni si vede una forzatura, un tentativo esasperato di guadagnare su un brand di successo sacrificando la qualità perché tanto i fan compreranno.

Ecco questa recensione tratta uno di quei casi.


Titolo: Dawn of War
Autore: Cassern S. Goto
Editore: Mondadori

Genere: Fantascienza - warhammer 40k 

martedì 30 aprile 2013

Oscure Recensioni - Ironman 3


Vi presentiamo una recensione del nostro collaboratore Andrea Palmitessa, se seguite il blog sapete che è uno degli autori di "L'ombra delle stelle". Questa volta ci parla dell'ultimo film Marvel uscito, Ironman 3, un film a lungo atteso e che è uscito prima in Italia che in America. 

Vi anticipo che non sono d'accordo con lui sul film ma il mondo è bello perché è vario e, purtroppo per noi, c'è ancora la libertà di pensiero quindi buona lettura miei succubi!

lunedì 8 aprile 2013

Oscure Recensioni - Starcraft 2: Hearts of the Swarm

Continuiamo sulla scia di Starcraft, diciamo pure che è il mio attuale pallino e può solo peggiorare!! Quindi seguitemi in questa recensione ed ulteriore viaggio nell'universo futuristico di Starcraft. Buona lettura!

Copertina del gioco, con l'amorevole Kerrigan
Titolo: Starcraft 2: Hearts of the Swarm
Realizzato da: Blizzard entertaiment
Immagini prese dal sito ufficiale Blizzard

Sono da sempre stato un fan della Blizzard e dei loro prodotti, principalmente perché fin da piccolo mi hanno appassionato e anche tuttora continuano a farlo.

Starcraft è tra le tre macroambientazioni della Blizzard quella che ho sempre preferito, badate bene, non sono un esperto di Starcraft, bensì un fan di lunga data che non punta a dare il massimo in ogni singola partita ma vuole godersela.
È quindi dal punto di vista di un fan appassionato e nostalgico che sarà fatta questa recensione. 

lunedì 18 febbraio 2013

Oscure Recensioni: I Diavoli del Paradiso

Se vi ricordate non molto tempo fa avevo recensito già un altro libro su Starcraft "Io, Mengsk" che mi era piaciuto molto, bhé cavalcando l'onda ho comprato anche un altro di cui adesso potrete leggere la recensione

Titolo: I Diavoli del Paradiso
Sottotitolo: Starcraft II (anche se in realtà è scritto più grande del titolo)
Autore: William C. Diez
Editore italiano: Panini Comics

Quarta di copertina:

In questo antefatto a StarCraft II – l’attesissimo seguito di StarCraft, il classico gioco di strategia in tempo reale della Blizzard Entertainment – il celebre William C. Dietz ci rivela gli straordinari retroscena dei leggendari eroi fuorilegge del gioco: Jim Raynor e Tychus Findlay. Per i poveri e laboriosi cittadini dei mondi ai confini della Confederazione, la Guerra delle Gilde ha imposto un dazio pesante. Ingannati dalla promessa di ricompense economiche, un nuovo gruppo di reclute si unisce alla battaglia, insieme a un manipolo di criminali misteriosamente docili e ad alcuni condottieri militari dall’aria sospetta. Il diciottenne Jim Raynor, carico di testosterone e ansioso di poter aiutare il suo mondo natale, parte per il campo d’addestramento e in un batter d’occhio si ritroverà sul campo di battaglia, dove scoprirà che la missione ufficiale non è ciò che lui aveva in mente. Per la prima volta in assoluto, gli appassionati di StarCraft potranno scoprire le origini della lunga amicizia tra il giovane Jim Raynor e il soldato Tychus Findlay. Unitevi a loro in questa battaglia nelle prime linee di una guerra interplanetaria e assisterete con i vostri occhi alla corruzione della Confederazione... una corruzione così grave da portare morte e distruzione agli esponenti stessi del governo!

mercoledì 16 gennaio 2013

Oscure Recensioni - Starcraft, Io, Mengsk

"La scintilla di grandezza la si può sempre notare in un individuo ma il qui presente ragazzo la sprizza da tutti i pori! È malvagio mi dite? Bhè a volte la grandezza porta ad imboccare una via sbagliata, che ci vuoi fare?"
-The Master
Devo confidarvi che ero tentato di fare questa recensione in un video sul nostro canale alla fine ho desistito e questa sarà ancora fatta solo scritta ma se siete interessati le prossime saranno su video. Dovete solo lasciarmi un commento qui sotto.
Ma passiamo al libro:

Titolo: Io, Mengsk
Sottotitolo: Starcraft (anche se in realtà è scritto più grande del titolo)
Autore: Graham McNeill
Editore italiano: PaniniBooks

Quarta di copertina:
A più di sessantamila anni luce dal nostro sistema solare, la corrotta Confederazione terran serra il settore Koprulu nelle sue tiranniche grinfie, controllando ogni aspetto della vita dei suoi cittadini. Solo un uomo osa ergersi contro questo impero senza volto, giurando di piegarlo e metterlo in ginocchio: Arcturus Mengsk, genio della propaganda, stratega e combattente per la libertà. È un mostruoso atto di sanguinaria violenza a far germogliare in Arcturus i semi della ribellione, ma non è lui il primo Mengsk a essersi opposto all'oppressore. Quando era ancora un bambino, suo padre, Angus Mengsk, aveva già sfidato la Confederazione, tentando di porre fine al suo brutale dominio. Il destino della famiglia Mengsk è dunque da sempre legato a quello della Confederazione e del settore Koprulu, ma quando un nuovo impero risorge dalle ceneri del passato e invasori alieni minacciano l'esistenza stessa dell'umanità, quale futuro è in serbo per le prossime generazioni?


venerdì 4 gennaio 2013

Oscure Recensioni: Rigor Mortis, l'alba degli eroi

"Sempre un piacere leggere di un altro socio malvagio, spesso si impara anche qualcosa per non commettere i propri errori, in questo caso mai fidarsi a scatola chiusa!"-The Master

Tempo addietro, un anno fa e forse più, pubblicai qui sul blog una recensione di "Sì, Oscuro Signore" che trovate qui.
Ora a distanza di tempo mi sono trovato sotto l'albero natalifero, in un pacchetto dallo strano alone nerastro, "Rigor Mortis - L'alba degli eroi" il fumetto da cui è stato tratto il gioco "Sì, oscuro signore" o almeno così penso.

È stato un inatteso regalo da parte del mio indegno fratello, accompagnato sul pacchetto da un'illustrazione di Andrea Guardino che trovate qui a fianco. Diciamo che già a vederla un dubbio mi era venuto...

Ma passiamo al fumetto, si sfoglia la copertina e c'è lo spazio, una guerra spaziale e razze aliene. Dopo un momento di atroce dubbio, si arriva al pianeta di Kragmorta dove è ambientata la nostra storia, solo che su questo pianeta esiste la magia ed è allo stesso livello del classico fantasy medievale.
Diciamo che mi sono trovato doppiamente confuso e spaesato. Ma stranamente avvertivo come un senso di già visto, o meglio, di già provato come il rileggere un vecchio racconto che avevi scritto o un film della tua infanzia.


lunedì 3 settembre 2012

Oscure Recensioni: Cacciatore di Androidi

Magari il titolo di questo libro vi ha fatto venire il dubbio, più che legittimo, che voi l'avete già sentito. Sicuramente non con questo titolo ma ispirato a questo libro è stato tratto il conosciutissimo film "Blade Runner".
Ora non mi fingerò un esperto di fantascienza classica (si può definire la fantascienza classica? Mah) e dirò anzi che solitamente non leggo questi autori, il motivo non lo so di preciso, solo non mi attraggono sovente.

Sta di fatto che appena mi è passato sotto mano è nata in me una profonda curiosità di paragonare l'opera originale con l'incarnazione cinematografica opera di Ridley Scott. Sia ben chiaro, non per vedere dove il regista ha sbagliato a trasporre ma che diverse scelte ha fatto e su che aspetto ha preferito concentrarsi. 


Libro: Cacciatore di Androidi
Autore: Philip K. Dick
Pubblicato: 1968

venerdì 3 agosto 2012

Oscure Recensioni: Darkblade

"Come cattivo avrei l'obbligo morale di tifare per gli altri cattivi, almeno fino a quando se la prendono con buoni o altri cattivi (Dividi et impera diceva un mio vecchio amico). In ogni caso non riesco a non ghignarmi delle disavventure degli altri malvagi, soprattutto quando ci credono fortemente di essere i migliori. Malus Malaspada è un ottimo esempio anche se apprezzo la sua dote di sopravvivere al peggio."
-The Master

Tornano le oscure recensioni del sottoscritto master (aka Luca Bellini), ci avventuriamo nuovamente tra le terre martoriate dalla guerra di Warhammer Fantasy ma questa volta niente vampiri o uomini dell'impero, stavolta si parla di Elfi oscuri e del loro oscuro mondo.
Copertina dell'edizione italiana

Titolo: Darkblade
Autori: Dan Abnett e Mike Lee
Editore inglese: Black Library
Editore italiano: Hobby & Work

La quarta di copertina:
«Guerriero, traditore, mostro. Anche tra i perfidi druchii, Malus Malaspada spicca come una "macchia" di pura crudeltà. Dopo aver rubato il teschio che conduce a un potere occulto custodito nelle Desolazioni del Caos, Malus raduna i suoi guerrieri e parte in cerca della sua fortuna. La loro avventura li porterà tra la follia del Caos e gli orrori che fanno tremare anche un Elfo oscuro.»